Centro Servizi per il Volontariato di Asti e Alessandria

 

 

SEDE DI ALESSANDRIA

via Verona 1, angolo via Vochieri

15121 Alessandria

tel. 0131 250389

mail. al@csvastialessandria.it

SEDE DI ASTI

Via Brofferio, 110

14100 Asti

tel. 0141 321897

mail. at@csvastialessandria.it

Mappa del sitoLinks utiliContattiDove siamoHome page

Novità

  Nuova pagina 1

News e Iniziative

Riforma del Terzo Settore - aspetti operativi

 

La Riforma del Terzo Settore, in particolare il Codice del Terzo Settore (D.Lgs. n. 11 del 3 luglio 2018), ha previsto alcuni adempimenti obbligatori economici e sociali per gli ETS, che in questa fase transitoria sono rappresentati dalle Odv, Aps e Onlus iscritti nei rispettivi Registri vigenti. Tale necessità risponde ai principi di correttezza e trasparenza nella gestione della vita associativa, principi a cui si è ispirata la Riforma stessa.

Alla luce di tali obblighi, il CSVAA vuole proporre suggerimenti alle Associazioni allo scopo di raggiungere una consapevolezza ad adeguarsi a quanto richiesto dalle nuove “regole”.

Tenuta dei libri sociali

L’art. 15 del D.Lgs. 117/2017 stabilisce l’obbligatorietà della tenuta dei libri sociali per gli Ets.

Questa previsione è una novità introdotta dal Codice del Terzo Settore, perché in precedenza non vi era un obbligo scritto relativo alla tenuta dei libri che descrivono la vita associativa; nei fatti si consigliava di predisporre i libri sociali, ma non era contemplato un obbligo scritto nei confronti degli ETS.

Quali sono i libri sociali obbligatori?

a) Il libro degli associati o aderenti;

b) Il libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee;

c) Il libro delle adunanze e delle deliberazioni dell’organo di amministrazione;

d) Il libro delle adunanze e delle deliberazioni dell’organo di controllo e di eventuali altri organi sociali.

I primi tre libri, di cui alle lett. a), b) e c), devono essere tenuti dall’organo di amministrazione, mentre l’ultimo è a carico dell’organo di riferimento (organo di controllo o eventuali altri organi sociali se previsti).

Inoltre, il comma 3 dell’art. 15 stabilisce che tutti gli associati hanno diritto di esaminare i libri sociali.

   

 

 

 

Torna indietro